Relazione annuale

Franco Corleone on gen 31st 2012 04:26 pm

Consiglio comunale di Firenze: Relazione del garante per i diritti delle persone private della libertà personale, Franco Corleone (audio da Radioradicale)

radioradicale.it/swf/fp/flowplayer.swf?30105&config=http://www.radioradicale.it/scheda/embedcfg/341793?30105" type="application/x-shockwave-flash">radioradicale.it/swf/fp/flowplayer.swf?30105&config=http://www.radioradicale.it/scheda/embedcfg/341793?30105" />

Filed in garante dei diritti dei detenuti | Commenti disabilitati

Ennesimo suicidio di un giovane detenuto. Questa volta è toccato al Gozzini.

Franco Corleone on gen 20th 2012 10:00 am

Gabriele è morto a 28 anni. Non ha retto alla fatica di vivere e soprattutto al peso di una giustizia per lui insopportabile. Questa morte non può essere attribuita al sovraffollamento ma a ragioni più profonde e per questo chiede il massimo rispetto. Da questo punto di vista il dolore sincero dei suoi compagni, della direttrice e degli educatori, mi ha profondamente angosciato.

A maggior ragione in questo caso si impone una riflessione sul senso della pena e sul carcere per persone fragili, che avrebbero bisogno di speranze di vita e non l’oppressione dei muri di una istituzione totale. Se si continuerà a pensare che il carcere possa essere il nuovo welfare, dovremo aspettarci altre tragedie.

Mi preoccupa che il disegno di legge in discussione al Senato sulla detenzione domiciliare, trascuri completamente il destino dei tossicodipendenti e le conseguenze criminogene della legge sulla droga.

 

Filed in carcere,garante dei diritti dei detenuti | Commenti disabilitati

Il corpo e lo spazio della pena a Firenze

Franco Corleone on gen 20th 2012 09:48 am

Il Presidente del Consiglio Provinciale di Firenze David Ermini
Il Presidente della 6° Commissione della Provincia di Firenze Andrea Calò
invitano alla presentazione del libro

IL CORPO E LO SPAZIO DELLA PENA
Architetture, urbanistica e politiche penitenziarie
(A cura di Stefano Anastasia, Franco Corleone e Luca Zevi)
Sarà presente il curatore Franco Corleone
Garante dei diritti dei detenuti del Comune di Firenze

Giovedì 2 Febbraio 2012 – Ore 17.00
Sala Nicola Pistelli – Palazzo Medici Riccardi – Via Cavour, 1 Firenze

Interverranno
Salvatore Allocca - Assessore Regionale al Welfare e Politiche per la Casa
Alessandro Margara – Garante dei diritti dei detenuti della Regione Toscana
Corrado Marcetti – Direttore della Fondazione Michelucci
Michele Passione – Componente Osservatorio Carcere dell’Unione Camera Penale di Firenze

Coordina Andrea Calò Presidente della 6° Commissione della Provincia di Firenze

RSVP – Segreteria Organizzativa 6° Commissione Dott.ssa Alessandra Tozzi 055/2760026

Vai alla scheda del libro sul sito de La Società della Ragione.

Acquista il libro sul sito di Ediesse.

Filed in carcere e giustizia,garante dei diritti dei detenuti | Commenti disabilitati

Dal Carcere alla Comunità

Franco Corleone on ott 13th 2011 06:24 pm

Il “Gruppo Incontro” Cooperativa Sociale e Itaca (Associazione Europea degli Operatori Professionali delle Tossicodipendenze), organizzano il Convegno “Dal Carcere alla Comunità Terapeutica: percorsi, strumenti e attese”. Il Convegno intende essere un punto d’incontro per riflettere sui recenti cambiamenti che riguardano i cambiamenti strutturali, organizzativi e clinici per rendere le Comunità Terapeutiche in grado di accogliere i soggetti provenienti dagli Istituti detentivi. In questa cornice daranno il loro contributo esponenti internazionali del calibro di Ambros Uchtenhagen Professore Emerito di Psichiatria Sociale all’Università di Zurigo e Presidente del Research Institute for Public Health and Addiction e Alex Stevens Professore di Giustizia Criminale all’Università di Kent e autore del recente libro intitolato: ” Drugs Crime and Public Health: The Political Economy of Drug Policy”.

Il Convegno ospiterà inoltre importanti esponenti italiani che da molti anni operano nel settore delle dipendenze e che potranno dibattere su temi di grande attualità.

Il comitato organizzativo si è impegnato per rendere il convegno gratuito ed accessibile a svariate figure dell’ambito professionale sanitario; ciò è stato possibile grazie al supporto della Regione Toscana, che ha dimostrato di avere molto a cuore queste tematiche di estrema importanza sociale. Numerosi rappresentanti delle Istituzioni daranno il loro contributo a testimonianza dell’importanza dell’evento, per il quale è stato richiesto l’accreditamento ECM.

La conferenza sarà ospitata dalla città di Firenze, una tra le più interessanti del mondo, e si terrà presso il Grand Hotel Mediterraneo, affacciato sui Giardini del Lungarno del Tempio, a pochi passi dal centro storico.

DAL CARCERE ALLA COMUNITA’ TERAPEUTICA
Percorsi, strumenti, attese

Firenze, 27 e 28 ottobre 2011

Grand Hotel Mediterraneo
Lungarno del tempio, 44   cap. 50121 Firenze, Italia.
Tel. +39055660241
Fax +39055679560

PROGRAMMA

Giovedì 27 Ottobre

Ore 9.00 Accoglienza ed accreditamento dei partecipanti

Ore 9.30 Saluti delle Autorità e Apertura del Convegno

Apertura: Dr. Salvatore Allocca. Assessore al welfare ed alle politiche per la

casa della Regione Toscana

Ore 10.30 Prima sessione. I paradigmi dei consumi e le loro conseguenze sulle policies

e sulla clinica. Maurizio Coletti intervista il Prof. Ambros Uchtenhagen

(ISFG dell’Università di Zurigo – CH) e il Prof. Alex Stevens(Università di Kent)

Ore 12.00 Interventi dalla platea e risposte dei relatori

Ore 13.00 Pausa pranzo

Ore 14.30 Seconda sessione: Dal carcere al CT: Istituzioni, soggetti, percorsi.

Intervengono:

Prof. Marco Giannini (Università di Firenze)

Dr. Enrico della Rotta-Rinaldi (Tribunale di Sorveglianza di Roma)

Dr.ssa Antonietta Fiorillo (Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Firenze)

Modera: Dr.ssa Paola Trotta (Coordinatore Dipartimento AUSL di Firenze)

Ore 16.30 Pausa caffè

Ore 17.00 Interventi della platea e risposte dei relatori

Ore 18.00 Chiusura dei lavori

Venerdì 28 Ottobre

Ore 9.00 Terza sessione: In CT: i cambiamenti dei percorsi.

Intervengono:

Dr. Giuseppe Iraci Sareri (Cooperativa Incontro – Pistoia)

Dr.ssa Donatella Paffi (Direttore UFM Ser.T di Pisa)

Dr. Leopoldo Grosso (Gruppo Abele – Torino)

Modera:

Dr.ssa Cinzia Groppi (Direttore UFC Ser. T. di Pistoia)

Ore 10.45 Pausa caffè

Ore 11.00 Quarta sessione: I cambiamenti degli strumenti.

Intervengono:

Dr. Augusto Consoli (Direttore del Dipartimento della Dipendenze

Patologiche di  Torino)

Dr. Felice Di Lernia (CT Oasi 2 – Trani)

Dr. Paolo Costantino (Direttore UFM Ser.T./A di Firenze )

Modera:

Dr. ssa Marina Zazo (Ceis di Livorno)

Ore 13.00 Pausa pranzo

Ore 14.30 Tavola rotonda finale: Dal carcere alla CT: gli aspetti istituzionali e delle  policies

Intervengono:

Dr. Franco Corleone (Forum Droghe)

Dr. Riccardo De Facci (CNCA)

Dr. Patrizio Gonnella (Associazione Antigone)

Dr. Meo Barberis (Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII)

Modera: Dr. Umberto Paioletti (Coordinatore Inter – C.E.A.)

Ore 16.00 Conclusioni e Saluti

Dr.ssa Daniela Scaramuccia. Assessore Regionale della

Toscana in materia di Diritto alla Salute.

Info
http://www.dalcarcereallacomunita.it

Filed in carcere,politica sulle sostanze | Commenti disabilitati

Tossicodipendenti e carcere

Franco Corleone on mar 10th 2011 09:02 am

TOSSICODIPENDENTI E CARCERE
Seminario organizzato dall’Associazione La Società della Ragione
in collaborazione con Forum Droghe, Fondazione Michelucci, Cnca Toscana,
Magistratura Democratica, Camera Penale di Firenze, Antigone, Cgil, Coordinamento nazionale dei Garanti territoriali per i dei diritti dei detenuti

Centro Studi Cisl, Via della Piazzola, 71 – Firenze – 25/26 marzo
Posti limitati. E’ necessaria la prenotazione (vedi sotto)

Con la legge antidroga del 2006, il canale “speciale”per l’affidamento in prova a fine terapeutico dei tossicodipendenti è stato modificato, da un lato ampliandolo con l’innalzamento del tetto di pena, dall’altro limitandolo con l’introduzione di nuovi vincoli, quali ad esempio  quelli sulla recidiva. Tutto ciò, insieme al drastico innalzamento delle pene previste nel nuovo testo, ha portato ad un aumento della persone tossicodipendenti in carcere e ad una caduta delle misure alternative terapeutiche, come dimostrano i dati (sia nazionali che toscani) della recente ricerca condotta da Forum droghe e Fondazione Michelucci e finanziata dalla Regione Toscana e pubblicata nel volume La lotta alla droga. I danni collaterali. Oggi più che mai si può dire che l’emergenza sovraffollamento del carcere proviene essenzialmente dall’applicazione della legge antidroga.
Per questa ragione, da tempo un cartello di associazioni ha lanciato un appello rivolto ai governi regionali e nazionale per rilanciare le alternative terapeutiche, impegnandosi nella stesura di progetti operativi che vedono coinvolte in prima linea le strutture terapeutiche del Cnca.

Il seminario, rivolto principalmente al quadro dirigente delle associazioni ed enti ausiliari e ai dirigenti dei servizi pubblici, si propone come momento di riflessione e aggiornamento sull’intera materia, particolarmente intricata per il    continuo
sovrapporsi di nuove norme ( ad esempio va esaminata la modalità di applicazione del comma sette dell’art. 1 della Legge Alfano sulla detenzione domiciliare per le pene sotto i 12 mesi che per i tossicodipendenti fa riferimento a un programma di recupero diverso dall’art. 94 del Dpr 309 del 1990). L’incontro offrirà inoltre la possibilità di valutare i risultati dei rapporti intercorsi fra le associazioni proponenti l’appello e le istituzioni regionali ( e il governo) e rimettere a punto l’ iniziativa.

Bozza di programma

Venerdì
Ore 13,30 Introduzione Maria Stagnitta, (vicepresidente Forum Droghe)
Ore 14,00 Illustrazione dell’Appello “Le carceri scoppiano, Liberiamo i tossicodipendenti”: Franco Corleone
Ore 14,30 Illustrazione della Proposta operativa presentata al Dipartimento Politiche Antidroga:  Cecco Bellosi (Comunità Il Gabbiano – Como)

Ore 15 – 17
Primo Workshop
L’applicazione della legge antidroga e le misure alternative
Coordina Sandro Margara
Interventi di: Patrizio Gonnella, Gianfranco Politi, Susanna Falchini, Antonietta Fiorillo

Ore 17.30 – 19.30
Secondo Workshop
I programmi alternativi al carcere: problematiche e modelli operativi
Coordina Fabrizio Mariani
Interventi di: Antonio Lucchesi, Giovanni Manfredini, Henri Margaron, Umberto Paioletti, Stefano Regio, Fabio Scaltritti
Parteciperanno i rappresentanti delle comunità e dei servizi che accolgono utenti in misure alternative

Sabato 26
Ore 9
Restituzione lavori
Riccardo De Facci
Ore  9.30
Dibattito coordinato da Leopoldo Grosso (Gruppo Abele -Torino)
Ore 11.30
Illustrazione del percorso della Regione Toscana
Arcangelo Alfano, Lorenzo Roti, Paola Trotta
Ore 12.30
Conclusioni
Assessore alla Salute Daniela Scaramuccia

Sono stati invitati per la partecipazione alla discussione: Anna Addazi, Stefano Anastasia, Hassan Bassi, Gianluca Borghi, Giuseppe Bortone, Francesco Ceraudo, Maurizio Coletti,  Iole Ghibaudi, Angela Guidi, Franco Maisto,  Michele Passione, Achille Saletti, Alessio Scandurra, Massimo Urzi, Beppe Vaccari, Stefano Vecchio, Alberto Zanobini, Grazia Zuffa

ATTENZIONE: vista la limitata disponibilità di posti siete pregati di prenotarvi al numero 055-2769137 fax: 055 2769130

Filed in carcere e giustizia,garante dei diritti dei detenuti | Commenti disabilitati

I tagli dell’Ataf colpiscono Sollicciano!

Franco Corleone on feb 4th 2011 01:31 pm

Ho avuto conferma che il piano di ristrutturazione delle linee degli autobus riguarda anche la linea 27, che raggiungeva il carcere di Sollicciano. La soppressione della fermata per il carcere è assolutamente inaccettabile in quanto colpisce le famiglie dei detenuti che si recano in Istituto per i colloqui e che in molti casi vengono da altre città o addirittura da regioni lontane e che non possono permettersi mezzi più costosi. Il taglio colpisce anche gli operatori che lavorano in carcere, soprattutto la Polizia Penitenziaria.
Il mondo di Sollicciano comprende mille detenuti e un numero equivalente tra personale e volontari.
Mi auguro che la Provincia di Firenze e il Comune di Scandicci intervengano per ripensare una scelta che danneggia persone già svantaggiate e soprattutto che dà un segnale di abbandono e trascuratezza verso il carcere.

Filed in carcere,garante dei diritti dei detenuti | Commenti disabilitati

Bilancio della Campagna per un carcere umano

Franco Corleone on dic 23rd 2010 10:10 am

Conferenza stampa
Giovedì  23 dicembre ore 12,30
Palazzo Vecchio (piano primo) – Sala Incontri

Bilancio della Campagna per un carcere umano

Si conclude il digiuno a staffetta e l’azione di sensibilizzazione iniziata l’11 novembre, con la presentazione di un piano carcere alternativo alla gestione immobilistica da parte dell’Amministrazione Penitenziaria. Purtroppo questa azione è stata limitata dall’assenza del Direttore di Sollicciano, collocato in ferie obbligatorie, e quindi senza l’interlocutore principale.

Il suicidio di un detenuto avvenuto nei giorni scorsi conferma la drammaticità della situazione. Per fortuna le presenze sono tornate intorno alle 1000 unità e fra qualche settimana si valuteranno gli effetti dell’applicazione della legge sulla detenzione domiciliare, che comunque non sarà, come è stata provocatoriamente definita, “svuota carceri”.

Saranno presenti: Franco Corleone, i consiglieri Eros Cruccolini, Stefano Di Puccio, Maurizio Sguanci e i rappresentanti delle associazioni di volontariato e della società civile: Davide Roberto Papini, della Chiesa Valdese di Firenze, Don Alessandro Santoro, Sandro Margara, Presidente della Fondazione Michelucci.

Filed in carcere e giustizia,garante dei diritti dei detenuti | Commenti disabilitati

Diario di bordo/15

Franco Corleone on dic 22nd 2010 03:08 pm

A Sollicciano le presenze  sono oggi 977  più 5 bambini.

Anche questo è un risultato della Campagna di Natale che abbiamo lanciato l’11 novembre scorso. Senza presunzione faremo domani un bilancio e soprattutto indicheremo gli obiettivi per il 2011.

Un particolare ringraziamento per l’attenzione rivolta all’iniziativa al Presidente del Consiglio Comunale, Eugenio Giani.

Filed in carcere e giustizia,garante dei diritti dei detenuti | Commenti disabilitati

Un nuovo suicidio a Sollicciano: la strage continua

Franco Corleone on dic 16th 2010 06:24 pm

La notte scorsa a Sollicciano, un cittadino magrebino di 35 anni condannato in primo grado per spaccio e che aveva il fine pena nel 2011, si è suicidato aspirando il gas di una bomboletta nel gabinetto della cella.

Il sovraffollamento ha provocato un’altra vittima innocente. Era mezzanotte, nella cella erano in sei persone e secondo quanto dichiarato dalla Direzione, il soccorso dei compagni, della Polizia Penitenziaria e dei medici è stato immediato ma non c’è stato niente da fare.

Questa morte è una risposta eloquente a chi ha dipinto il carcere come un luogo da cui si esce facilmente per legge. Magari per la cosiddetta “svuota carceri.”

Verificheremo le cause della morte attraverso i risultati dell’autopsia, ma certo questo ulteriore dramma obbliga a ripensare le condizioni di vita in un carcere illegale.

Filed in carcere e giustizia,garante dei diritti dei detenuti | Commenti disabilitati

La macchina dell’allarmismo è entrata in azione

Franco Corleone on dic 16th 2010 01:51 pm

A Sollicciano le presenze sono 1005 più 4 bambini.

Ieri, in qualità di Garante dei diritti dei detenuti di Firenze, avevo convocato una conferenza stampa per illustrare lo stato della campagna contro il sovraffollamento nelle celle di Sollicciano, che da quasi un mese è sostenuta da un digiuno a staffetta e che si concluderà il 22 dicembre con una iniziativa di bilancio a Palazzo Vecchio.
Nel corso dell’incontro di ieri avevo sottolineato l’entrata in vigore per oggi della legge sulla detenzione domiciliare, provvedimento mediocre e censurabile per molti suoi aspetti, come la gran parte di quelli varati dal ministro Alfano, e che non affronta le ragioni del sovraffollamento.
Ho fornito il dato accreditato dall’Amministrazione penitenziaria, che per Sollicciano stima un’uscita di 50, al massimo 70, detenuti. Con stupore stamattina ho letto sui giornali una cifra identica su tutti i quotidiani di 360 beneficiari per Sollicciano e di 540 per la Toscana. I numeri indicati e il taglio della notizia fa pensare che si sia messa in moto la macchina cinica e falsante che si era già esercita in occasione dell’indulto del 2006.
Sono preoccupato degli effetti che queste cifre e questo allarmismo possono provocare speranze destinate a essere frustare e quindi a innescare possibili tensioni, delle quali non ci sarebbe davvero alcun bisogno in un carcere già sotto stress.
Denuncio con forza questa irresponsabilità: d’altronde, se fossero fondati questi numeri dovrei immediatamente iniziare un digiuno per la liberazione di 360 sequestrati nella galera di Sollicciano.
Siccome la difficoltà maggiore per la concessione degli arresti domiciliari è proprio la congruità del domicilio, suggerisco agli avvocati dei detenuti e alla Camera penale di indicare come residenza dei propri assistiti l’abitazione degli autori della disinformazione, che peraltro sicuramente sono case adeguate e confortevoli.

Prosegue l’ultima settimana del digiuno a staffetta, che si concluderà con una Conferenza stampa il 22 dicembre alle ore 12.30, presso la Sala Incontri di Palazzo Vecchio. Saranno presenti Franco Corleone, i Consiglieri Comunali, Eros Cruccolini, Stefano Di Puccio e i rappresentanti delle associazioni di volontariato.

Oggi digiuna Davide Roberto Papini, Chiesa Valdese;
Beppe Battaglia, Associazione Liberarsi, digiunerà il 17 dicembre;
Eros Cruccolini, Consigliere Comunale, digiunerà il 18 dicembre;
Rosa a Marca, Associazione Radicale Andrea Tamburi, digiunerà il 19-20 dicembre;
Franco Corleone, digiunerà il 21-22 dicembre.

Filed in carcere,garante dei diritti dei detenuti | Commenti disabilitati

Next »